giovedì 14 febbraio 2019

Pane nel mondo: Pogača o Belokranjska pogača (pane della Slovenia)



Anche io ho fatto "Pogača o Belokranjska pogača (pane della Slovenia)" come quello preparato dalla Cuochina e pubblicato nel suo blog "Quanti modi di fare e rifare" con la tag "il pane nel mondo" ma l'ho fatto con licoli.
A mio marito è piaciuto molto e l'ho rifatto più volte anche con sopra origano o rosmarino. Grazie Cuochina per tutto quello che ci proponi!


Ingredienti
250 farina di forza
250 farina 00
100 g licoli bello vispo
1 cucchiaio di olio
mezzo cucchiaino di zucchero
300 ml di acqua tiepida
2 cucchiaini di sale
1 uovo, sale grosso e cumino per ultimare

Preparazione
In una capiente ciotola ho fatto la fontana con le due farine setacciate insieme. Nella fossa al centro ho versato l'acqua, l'olio e lo zucchero. Aggiunto licoli e mescolato. Ho impastato per qualche minuto ed unito il sale. Ho ripreso ad impastare finché l'impasto non è risultato liscio ed elastico. Ho formato una palla e lasciato lievitare  per circa 3 ore poi l'ho messo in frigo fino al giorno dopo.
Al pomeriggio ho atteso il raddoppio e a  lievitazione avvenuta ho steso con le mani direttamente su carta forno facendo attenzione che il bordo avesse uno spessore minore del centro. Il pane deve avere la forma rotonda e un diametro di circa 30 cm. I bordi sono spessi 1-2 cm mentre il centro ha uno spessore da 3 a 4 cm.
Ho fatto delle incisioni con un con una lametta  sulla base facendo attenzione a non tagliare la base in pezzi separati. In totale sette incisioni da una parte poi ho ruotato il pane a 90 gradi e ho inciso altre sette volte, ottenendo un bel disegno a scacchi.
A questo punto ho lasciato lievitare coperto per circa tre ore. Spennellato con uovo sbattuto e cosparso semi di cumino e sale grosso.
Ho fatto cuocere in forno preriscaldato a 220°C per 20 minuti circa, fino a cottura completa, facendo attenzione che la superficie non si bruci.

 
  

domenica 10 febbraio 2019

Quanti modi di fare e rifare Insalata di ceci con uova strapazzate

Anche quest'anno sono molto felice di partecipare all'iniziativa di Quanti modi di fare e rifare con il Menù 2019 "Ricette dal mondo". Saremo in giro per il mondo, faremo la spola tra la Norvegia ed il Giappone. Come sempre la Cuochina ci fa scoprire le meraviglie culinarie dell'Italia e dal Mondo.
Oggi è la volta di una ricetta norvegese: Insalata di ceci con uova strapazzate
Un'ottima insalata che si può preparare velocemente anche quando arrivano ospiti inaspettati. 

Ingredienti per 4 persone
  • 400 g di ceci in scatola
  • 1 cipolla rossa
  • 2 arance
  • 4 cucchiai di prezzemolo fresco tritato
  • insalata mista qb
  • 8 uova
  • 8 cucchiai di acqua
  • ½ cucchiaino da the di sale
  • ¼ cucchiaino da the di pepe
  • 2 cucchiai di margarina per cuocere

Preparazione
Ho versato i ceci in un colino e lasciati scolare bene. Affettato sottilmente la cipolla. Tolto tutta la buccia delle arance e tagliata a fette.
Ho mescolato insieme i ceci, la cipolla, le arance, il prezzemolo e l'insalata.
Ho rotto e travasato le uova in una ciotola, le ho sbattute insieme all'acqua, al sale e al pepe. Ho scaldato in una padella la margarina e cotto le uova strapazzandole con la forchetta. Appena si sono intiepidite le ho mescolate con l'insalata.

Il prossimo 10 marzo prepareremo la terza ricetta
del nuovo menù 2019 "Ricette dal mondo"
la ricetta giapponese: Cotolette di gamberi




domenica 13 gennaio 2019

Quanti Modi di Fare e Rifare le Ciambelle di zucca, noci e tofu

Eccoci ritornate insieme, che bello! Anche quest'anno sono molto felice di partecipare all'iniziativa di Quanti modi di fare e rifare con il nuovo Menù 2019 "Ricette dal mondo". Saremo in giro per il mondo, faremo la spola tra la Norvegia ed il Giappone.  Come sempre la Cuochina ci fa scoprire le meraviglie culinarie dell'Italia e dal Mondo.
Oggi è stata la volta di una ricetta giapponese: Ciambelle di zucca, noci e tofu, non solo buone.... di più ....... "ottime"
Il tofu l'ho comprato via internet, questo tipo nella mia città era introvabile, per fortuna che c'è il web che ci salva in queste occasioni.


Ingredienti
  • 300 g di zucca
  • 200 g di farina per dolci autolievitante
  • 200 g di silken tofu
  • 50 g di noci
  • olio per friggere qb
  • olio di semi (per rendere le ciambelle lisce) qb
  • 3 cucchiai di zucchero semolato
  • ½ cucchiaino di cannella in polvere

Preparazione
Ho tostato le noci in forno a 180°C per 4 minuti circa e messe da parte a raffreddare, quindi le ho spezzettate grossolanamente.
Ho sbucciato la zucca e tagliata a piccoli pezzi, l'ho messa in un contenitore adatto al microonde, coperto con pellicola per alimenti e fatta cuocere nel microonde a 600W per 8 minuti. Ancora calda, l'ho schiacciata a purè.   

  
Ho aggiunto alla zucca "silken tofu" sbriciolato, l'ho schiacciato e mescolato bene con la zucca, ho unito la farina per dolci autolievitante, le noci spezzettate ed ho amalgamato.
Ho diviso in tanti pezzi da 40 g circa e, inumidendomi le mani con dell’olio di semi, ho formato delle palline molto levigate (a metà di queste palline ho fatto un foro centrare con due dita unte di olio, le altre le ho lasciate rotonde), le ho fritte in olio di semi, quindi le ho estratte dall’olio quando sono diventate dorate e le ho fatte sgocciolare su carta assorbente.
Ho mescolato lo zucchero e la cannella e fatto aderire alle ciambelle

Il prossimo 10 febbraio prepareremo la seconda ricetta  
che è norvegese 




Possono interessare

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...