domenica 29 marzo 2020

Pane nel mondo: Pane Pasquale con uova (Croazia)

La nostra Cuochina del blog Quanti modi di fare e rifare è sempre molto attiva e quest'anno ha cercato e preparato per Pasqua ben 4 pani, ed io li ho rifatti tutti e quattro. Uno di questi è questa meravigliosa corona di pane.  Ho realizzata la ricetta pari pari a quella della cuochina.

Grazie Cuochina per tutto quello che ci proponi!

Ingredienti:

per il lievitino
  • 4 g lievito di birra secco
  • 6 g zucchero semolato
  • 30 g acqua tiepida
impasto
  • tutto il lievitino
  • 300 g farina di forza
  • 6 g di sale
  • 90 g di latte
  • 60 g di acqua tiepida
  • olio per la ciotola 
per spennellare 
  • 1 uovo
  • un po' d'acqua
per le uova colorate
  • 5 uova
  • bucce di cipolla rossa e gialla (ne abbiamo sbucciate circa 4 miste)
  • due cucchiai di aceto di vino bianco
  • alcune foglioline di erbe aromatiche, tipo prezzemolo o basilico, oppure fiori commestibili
  • collant colore neutro
  • acqua
Prendere qualche fogliolina di erba aromatica, inumidirla e disporla sopra l'uovo. Tagliare un pezzo di collant e, tenendo ferma la fogliolina, ricoprire l'uovo. Annodare bene dietro. Sbucciare le cipolle, metterne uno strato di bucce sul fondo della pentola, sistemare sopra le uova e coprirle con il resto delle bucce.
Ricoprire di acqua fredda, mettere il coperchio e portare a bollore. Aggiungere l'aceto, abbassare la temperatura e far cuocere per circa 30 minuti.
Spegnere, lasciar raffreddare nella pentola coperta. Si consiglia di prepararle la sera precedente.
Impasto:
In una ciotolina mettere il lievito, l'acqua e lo zucchero, mescolare bene. Attendere circa 15 minuti finché si forma la schiuma.
In una ciotola oppure nella planetaria, versare la farina setacciata, fare un buco al centro, versare il latte e l'acqua tiepidi poi il lievitino.
Impastare finché il tutto non è ben amalgamato, aggiungere il sale e continuare ad impastare fino ad ottenere un impasto liscio ed elastico. Modellare una palla e metterla in una ciotola leggermente unta di olio. Ungere un po' anche la superficie dall'impasto.
Trascorso il tempo di lievitazione, sgonfiare l'impasto e creare due filoni di circa 50 cm di lunghezza. Attorcigliare e chiudere a corona, contando 5 spazi per le uova. In ogni spazio sistemare un uovo.
Coprire e lasciare lievitare per circa mezz'ora. Preriscaldare il forno a 180°C Sbattere l'uovo con un po' d'acqua e spennellare la superficie del pane. Infornare per circa 25 minuti o finché non avrà una bella crosta dorata.

NOTE:
Anche se le uova si devono cuocere per lungo tempo in modo che prendano un colore scuro, sono senza dubbio commestibili. Parola di Cuochina ;-)




giovedì 26 marzo 2020

Pane nel mondo: Panini allodola (Russia)

Quando ho visto questi fantastici panini nel blog Quanti modi di fare e rifare ho pensato subito di mettere le mani in pasta. Questo è ciò che ho realizzato :-)))  Ho eseguito la ricetta pari pari a quella della Cuochina
Grazie Cuochina per tutto quello che ci proponi!
Ingredienti :
  • 300 g farina 11% proteine
  • 125 ml acqua tiepida c.a
  • 8 g zucchero
  • 2 g lievito di birra secco
  • 4 g di sale
  • 30 g di olio extravergine di oliva
Per rifinire
  • chiodi di garofano
  • tè nero forte zuccherato
  • un po’ di olio extravergine di oliva
In una grande ciotola mettere la farina setacciata, fare la fontana e, al centro, versare l'acqua tiepida, aggiungere lo zucchero, il lievito secco e mescolare.
Coprire per venti minuti. Aggiungere il sale, l'olio evo e iniziare ad impastare con una forchetta e poi con le mani.
È fondamentale avere la giusta consistenza: si dovrebbe ottenere un impasto non appiccicoso ma comunque elastico in modo che gli "uccelli" mantengano la loro forma durante la cottura.
Continuare ad impastare per 7-10 minuti anche con l’aiuto della planetaria se si preferisce.
Se si ritiene che l'impasto sia ancora troppo liquido aggiungere altra farina oppure un goccio d’acqua se troppo duro, ma senza esagerare.
Arrotondare l'impasto, metterlo in una ciotola unta d'olio, coprire con un involucro di plastica e lasciare in un angolo caldo a lievitare per circa un'ora e mezza.
Quando l'impasto è raddoppiato, sgonfiarlo e portare la parte esterna al centro, girarlo e arrotondarlo di nuovo a forma di palla.
Lasciarlo lievitare coperto fino al raddoppio, circa 60 minuti.
Dividere l'impasto in 8 pezzi uguali, formare delle palline ovali, ungerle leggermente con olio e lasciare riposare sotto un foglio di plastica per alimenti per 10 minuti.
Formare le allodole. Prendere un pezzo di pasta e iniziare a rotolarlo con le mani. Premere leggermente sulla parte centrale in modo che le parti esterne siano più spesse del centro.
Quindi annodare il rotolo a forma di uccello. Per completare le allodole, formare la coda, il becco appuntito e gli occhi con due piccoli chiodi di garofano, facilmente sostituibili con piccoli pezzi di uva passa. Fare dei tagli alla coda con le forbici.
Mettere le allodole sulla placca coperta da carta forno; coprire delicatamente con un foglio di plastica per alimenti e mettere da parte a lievitare in un luogo caldo fino al raddoppio. Nel frattempo, preparare un forte tè nero e zuccherarlo, lasciarlo raffreddare e spennellarlo generosamente sulle allodole gonfie prima di infornarle.
Cuocere a 200°C per 15-20 minuti, fino a doratura. Ungere le allodole pronte con un po' di olio evo per farle brillare e servire.

martedì 14 gennaio 2020

Pane nel mondo: Galleta casera paraguaya

Anche io ho fatto "Galleta casera paraguaya" come quello preparato dalla Cuochina e pubblicato nel suo blog "Quanti modi di fare e rifare" con la tag "il pane nel mondo" ma io l'ho fatto con licoli. Ci è piaciuto molto, l'ho rifatto già più volte, è molto buono. 
Grazie Cuochina per tutto quello che ci proponi!
Ingredienti
  • 300 g farina di forza
  • 125 ml latte tiepido
  • 45 g burro morbido
  • 2 g semi di anice
  • 20 g zucchero semolato
  • 3 g sale
  • 1 uovo
  • 70 g di licoli
Rinfrescare licoli almeno due volte.
Scaldare il latte ed aggiungere il burro ed i semi di anice. Setacciare la farina, unire lo zucchero ed il sale e mescolare, fare la fontana e versare al centro l'uova sbattuto, il latte col burro e licoli.
Impastare fino a quando diventa morbido e liscio.
Formare una palla e metterla in una ciotola leggermente imburrata, coprile con pellicola per alimenti e far riposare per 2 ore, poi metterlo in frigo per tutta la notte.
Il giorno dopo toglierlo dal frigo e farlo lievitare fino al raddoppio, durante la lievitazione ogni tanto fare delle pieghe all'impasto.
Degassare l'impasto, fare delle pieghe ed allungarlo in modo che il diametro sia di 4~5 cm circa. Con una spatola in acciaio tagliare a distanza di 2 dita  (3 cm circa).
 
Trasferire i pezzi nella teglia ricoperta da carta forno, lasciandoli ben distanziati. Far lievitare sino al raddoppio, cuocere a forno moderato (160°C) per 20~25 minuti, fino a che diventano dorati.
Ecco l'interno, invitante, vero? Grazie Cuochina!



Possono interessare

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...