mercoledì 16 ottobre 2019

Pan gallego (tipico della Galizia-Spagna) per WBD 2019


Il 16 ottobre è l'anniversario della fondazione dell'Organizzazione delle Nazioni Unite per l'alimentazione e l'agricoltura (FAO) e, in questo giorno si celebra la Giornata Mondiale dell'Alimentazione.
Infatti, sin dal 2006 i foodblogger di tutto il mondo esprimono la loro vicinanza alla giornata indetta dalla FAO, con la Giornata Mondiale del Pane, sfornando pane come ringraziamento del pane quotidiano che si riesce a mettere a tavola.
World Bread Day, October 16, 2019

Anche quest'anno partecipo a questa Giornata Mondiale del Pane "World Bread Day 2019" organizzata da Zorra. Qui per vedere la carrellata dei pani in varie lingue:  Part.1  e  Part.2
Per questa memorabile giornata ho preparato il "Pan gallego (tipico della Galizia-Spagna)", un pane semplice, gustoso e molto profumato, adatto per essere farcito con quel che si vuole, sia dolce che salato.

Ingredienti:

Biga:
  • 100g licoli (lievito naturale 100% idratazione) attivo
  • 100g acqua
  • 140g farina di forza
Mescolare grossolanamente e far lievitare 12 ore a 20°C circa .

Impasto:

  • 400g semola rimacinata
  • 200g farina di forza
  • 450g acqua
  • 10g sale
  • tutta la biga
Impastare tutti gli ingredienti fino a incordatura, sbattere l'impasto più volte  sul tavolo leggermente unto, ripiegandolo su se stesso. Metterlo in una ciotola unta.
Per tre volte ogni mezz'ora, fare in ciotola delle pieghe a fazzoletto, quindi coprire ed attendere il raddoppio.
Mettere l'impasto sul tavolo infarinato con semola e formare una pagnotta unendo i lembi, fare una leggera pirlatura stando attenti a non sgonfiarlo. Spostarlo su carta forno, coprire con pellicola e far raddoppiare.
Io l'ho fatto cuocere in una pentola di coccio con il coperchio ma lo si può cuocere anche nel forno normalmente, ma a 200°C.
Scaldare a 250°C il forno con la pentola di coccio inserita dentro. Quando il forno è pronto, dare la forma a cornetto: prendere con decisione con tutta la mano, al centro della pagnotta, una parte di impasto e girare la pagnotta formando così il cornetto.
Trasferirlo nella pentola calda, mettere il coperchio ed infornare subito (il pane sembrerà sgonfiato, invece in cottura si riprende), facendolo cuocere per 30 minuti a 250°C, quindi togliere il coperchio e cuocere 15 minuti a 200°C, ancora 15 minuti a 180°C e 15 minuti a 180°C con spiffero (portello del forno socchiuso). Far raffreddare su una grata.
Questa ricetta, leggermente modificata da me perché ho usato licoli e non lievito madre, l'ho trovata su Facebook, è di Rosa di Fonzo.



domenica 13 ottobre 2019

Quanti modi di fare e rifare Merluzzo con prosciutto crudo (Torsk med spekeskinke)

Anche quest'anno sono molto felice di partecipare all'iniziativa di Quanti modi di fare e rifare e le sue aiutanti di sempre, Cuochina Anna e Cuochina Ornella, con il Menù 2019 "Ricette dal mondo".
Saremo in giro per il mondo, faremo la spola tra la Norvegia ed il Giappone. Come sempre la Cuochina ci fa scoprire le meraviglie culinarie dell'Italia e dal Mondo.
Oggi è la volta di una ricetta norvegese (Torsk med spekeskinke) Merluzzo con prosciutto crudo.
Sono sempre contenta di partecipare all'iniziativa della Cuochina, quante belle ricette ho imparato e gustato arricchendo il mio bagaglio gastronomico.
Come sempre anche stavolta ho imparato un piatto molto gustoso da fare e rifare tantissime volte.

Ingredienti per 4 persone:
  • 800 g di merluzzo senza pelle e lische
  • ½ cucchiaino di pepe macinato grosso
  • 4 fette di prosciutto crudo
  • 1 confezione di pomodorini ramati
  • un cucchiaio pane grattugiato
  • 2 cucchiai di olio
  • 2 dl di panna
  • ½ confezione di rucola
  • 1 broccolo bianco
  • sale
Accendere il forno a 200 gradi. Asciugare il merluzzo con carta da cucina, tagliarlo in porzioni e cospargerlo di pepe macinato grossolanamente. Non occorre sale perché il prosciutto crudo, essendo molto saporito, conferirà la giusta salatura.
Avvolgere il pesce con la fetta di prosciutto e, disporlo possibilmente con la parte che si congiunge sotto, in una teglia ricoperta di carta forno.
Sistemare i pomodori, tagliati a fette e cosparsi leggermente di pane grattugiato, vicino al merluzzo, irrorare con l'olio. Mettere in forno è cuocere per 10 minuti o finché toccando il merluzzo con una forchetta non si sfaldi.
Far bollire la panna e aggiungere la rucola. Frullare con il mixer ad immersione, insaporire con sale e pepe.
Mondare e lavare il broccolo, tagliare a pezzi e far bollire in acqua per circa 5 minuti. Servire il tutto ben caldo insieme alla salsa.


Il 10 novembre saremo in Giappone per realizzare

Possono interessare

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...