mercoledì 6 novembre 2013

Quanti Modi di Fare e Rifare lo Stracotto di manzo con polenta


E' già novembre che tristezza, piove e fa freddo, ci voleva "Quanti modi di fare e rifare"con questa bella ricetta di Daniela che scalda il cuore, grazie carissima Daniela per averci invitato nella tua cucina.
In inverno faccio spesso questo piatto, di solito la domenica, ma non l'avevo mai fatto con la salsa di pomodoro. Bene, così ho potuto provare una variante al mio solito e la novità è stata molto gradita.
Il piatto che si vede nella foto doveva essere abbondante solo per fare le foto, invece mio marito l'ha voluto così e l'ha mangiato tutto facendoci anche la scarpetta. A noi piace tanto l'intingolo, così lo lascio brodoso e poi lo addenso alla fine con la farina. Se avanza, il giorno dopo condisco la pasta o il riso. Se invece avanza anche la carne, faccio un ripieno, aggiungendo pane e parmigiano e poi realizzo i ravioli che sono una vera specialità .Che dire e' piaciuto tanto !!!!

Ingredienti:
Dose per quattro persone
  • 1,2 kg di manzo (io cappello del prete)
  • 2 cucchiai di olio evo
  • 3 carote 
  • 3 gambi di sedano 
  • 2 cipolle
  • 2 spicchi d'aglio 
  • qualche chiodo di garofano
  • una spolverata di cannella
  • 250gr. di polpa di pomodoro
  • vino rosso secco corposo
  • sale e pepe. 
  • farina ( per addensare)
Ho tagliato la carne in pezzettoni grossi e ho fatto rosolare bene nel frattempo ho tritato a coltello tutte le verdure, (in questo modo non fanno l'acqua ) le ho aggiunte alla carne con l'olio e ho rosolato anche loro poi ho bagnato con abbondante vino e ho aggiunto la salsa di pomodoro ho portato a bollore poi ho abbassato il fuoco al minimo ho coperto e ho fatto cuocere per circa un ora e mezza. Trascorso il tempo ho addensato il sughetto con due cucchiai di farina ho fatto cuocere ancora dieci minuti. Ho servito lo stracotto con la polenta, la mia farina e' più scura perché è integrale con l'aggiunta di grano saraceno e va cotta un'ora.
L'hanno mangiato tutto !!!!!
Il 6 dicembre andremo in Emilia da JèAle
               del blog  Un Castello in un giardino            
                                   

36 commenti:

  1. Buongiorno carissima Nadia
    grazie per la tua splendida versione dello stracotto di Daniela.
    E' sempre molto bello incontrarci in questo giorno dedicato al piacere di stare insieme, prova ne sono le stupende versioni fatte e rifatte da tutte noi.
    Io, Anna ed Ornella nel ringraziarti per la tua gradita partecipazione, ti invitiamo il prossimo mese a casa di JèAle per entrare nell'atmosfera natalizia con il Pampapato di Ferrara.
    Ti aspettiamo :)

    La Cuochina

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Cara Cuochina e' stato un piacere , sicuramente ci sarò a dicembre !!!!
      Un bacione con abbraccio :-)))

      Elimina
  2. buongiorno cara Nadia, da noi fa ancora caldo, all'ora di pranzo si può andare fuori a maniche corte e c'è il sole, e adesso lo gradisco molto, ma verrà anche qui il freddo...adoro la polenta con il grano saraceno, in inverno la faccio spesso...un saluto

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie di cuore, come ti invidio io che amo il caldo abito in una zona che è' inverno per 8 mesi ....... Lo stracotto aiuta !!!!!
      Un bacione :-))

      Elimina
  3. Ma chi ci crede che avanza qualcosa di quello che prepari!...quel sughetto si sposa benissimo con uno dei tuoi golosissimi pani!!!
    Un abbraccio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Cara Paola grazie, ma io ne preparo un po' di più così sono apposto !!!!!
      Un bacione :-)))

      Elimina
  4. Ci credo che è stato spazzolato, anche da me non è rimasto niente! Bacioni a presto

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie cara, buono vero?
      Un abbraccio :-)))

      Elimina
  5. beh anche da me è finito subito! molto buono infatti! interessante l'ggiunta della farina di grano saraceno, ciaooo

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Cara Viky grazie,la polenta così e' più rustica e gustosa !!!!!!
      Un abbraccio :-)))

      Elimina
  6. Io do ragione a tuo marito: la scarpetta ci vuole. L'abbiamo fatta anche noi ;-P

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie di cuore, il problema e' che lui fa uno scarpone !!!!!!
      Un abbraccio :-))))

      Elimina
  7. La scarpetta è d'obbligo.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Fr@, già e ottimo !!!!!
      Un abbraccio :-)))

      Elimina
  8. si,si la scarpetta è d'obbligo, buono, con il freddo che c'è di sera va benissimo, ci rivediamo il 6 dicembre se non prima, baci

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Cara Paola grazie, spero di ritrovarti prima !!!!!
      Un abbraccio :-)))

      Elimina
  9. Con la passata fatta in casa e la scarpetta col tuo ottimo pane?! Buongustaio questo marito, lo vizi proprio bene!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Laura , super viziato !!!!!
      Un bacione :-)))

      Elimina
  10. lastufaeconomica6 novembre 2013 22:13

    Bello tutto il sughetto per la "scarpetta" e non solo, invitante, ciao

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie cara !!!!!
      Un abbraccio :-)))

      Elimina
  11. questa è la polenta con la P maiuscola... rustica, buona, profumata... e il sughetto denso è sempre una meraviglia...giusto giusto per intingere la polenta!!! Bravissima!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie di cuore,Elena !!!!!!
      Un bacione :-)))

      Elimina
  12. Cara Nadia,
    anche noi abbiamo “scarpettato” alla grande, che buona la tua polenta!!!
    Un abbraccio!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Cara Vittoria grazie , ci credo anche la tua versione e' golosissima !!!!!
      Un abbraccio :-)))

      Elimina
  13. mamma mia che bontà deve essere davvero buono dalle foto sembra tutto bello amalgamato

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Veronica !!!!!
      Un bacione ;-))))

      Elimina
  14. Ciao Nadia!
    Anche a noi è piaciuto tanto questa ricetta, sono sicura che la rifarò ben presto!
    Questo grano saraceno voglio tanto assaggiarlo, però qui costa parecchio e sempre ci penso due volte a comprarlo (la seconda volta sempre mi fa dubitare seriamente se vale la pena pagare 4,5€ per mezzo chilo di prodotto...)
    Molto buona la tua versione ed il sughetto abbontante invita ad inzuppare la scarpetta!
    Baci!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie di cuore, accidenti quanto costa...... da noi costa al pari della farina !!!!!!
      Un abbraccio :-))

      Elimina
  15. Che dire cara Nadia, l'intingolo piace...... guai se non è abbondante. Anche mio marito e non solo lui, non si limita alla polenta....passa alla scarpetta con il pane fatto in casa è una bontà.... Sono contenta che ti sia piaciuto lo stracotto con l'aggiunta del pomodoro.
    Grazie.
    Daniela

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Cara Daniela grazie, noi preferiamo l'intingolo alla carne quasi non deve essere misurato,
      Ci è piaciuto tanto con la salsa penso che continuerò a farlo così !!!!!
      Un abbraccio ;-)))

      Elimina
  16. che buonooooooooo adoro questi piatti di carne, in questo periodo sono l'ideale! poi con quella salsetta densa.... mmmm che bontà! bravissima! un abbraccio! :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Sabry, e' piaciuto molto !!!!!!!
      Un abbraccio :-))

      Elimina
  17. Arrivato in ritardissimo a farti i complimenti per questa meraviglia! Ogni versione è davvero speciale.
    Alla prossima!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Fabio e' vero e' curioso vedere tutte le versioni !!!!
      Un abbraccio :-))

      Elimina
  18. ciao Nadia,
    bellissimo e invitante il piatto della foto e ..anche profumato..sai Nadia
    tuo marito è stato un vero intenditore a gustarselo!
    Un bacio e al 6 dicembre le 4 apine

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Care Apine grazie di cuore !!!!
      Un abbraccio a presto :-)))

      Elimina

Possono interessare

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...