sabato 21 dicembre 2019

Pane nel mondo: Pane di Natale Viennese


Anche io ho accettato l'invito della Cuochina di Quanti modi di fare e rifare di preparare i meravigliosi "Pani di Natale" che ci ha mostrati (qua ed anche qua). Li ho fatto entrami e sono buoni, buoni, buoni! Oggi pubblico il "Viennese Christmas Bread (Pane di Natale Viennese)".
Come sempre devo ringraziare la Cuochina per tutto quello che mi ha insegnato, è una carissima amica!
Questa è la mia versione

Ingredienti
30 g di mirtilli rossi secchi o congelati
20 ml di rum
lievitino
4 g di lievito secco attivo
50 g di acqua tiepida
4 g di zenzero in polvere
5 g di zucchero
Impasto
50 ml di latte intero tiepido
50 ml di succo d'arancia tiepido
50 g di zucchero
1 cucchiaino di vaniglia (essenza o polvere)
1 tuorlo d'uovo, a temperatura ambiente, sbattuto
25 g di arancia candita frullata
300 g di farina debole
1 cucchiaino di sale
1/4 di cucchiaino di noce moscata
1/2 cucchiaino di cardamomo in polvere
60 g di burro morbido non salato
Per spennellare
1/2 tuorlo d'uovo
1 cucchiaio di acqua
Glassa
30 g di zucchero a velo
alcune gocce di essenza di vaniglia
2-3 cucchiaini di panna da montare
Guarnizione
20 g di noci pecan (o arachidi o mandorle) tritate

Preparazione
Aggiungere il rum ai mirtilli rossi, coprire con pellicola trasparente e scaldare nel microonde per circa 20 secondi. Mettere da parte.
Lievitino: al lievito secco unire l'acqua, lo zenzero, lo zucchero, mescolare e mettere da parte per 15~20 minuti circa, deve raddoppiare.
Procedimento:
Nella ciotola della planetaria unire il latte, il succo d'arancia, lo zucchero, la vaniglia, il tuorlo, l'arancia candita frullata, i mirtilli rossi con il rum, il lievitino e mescolare.
In un contenitore mescolare 50 g di farina, il sale, la noce moscata, il cardamomo, il burro fuso ed aggiungerli alla miscela col lievitino. Quindi aggiungere la farina rimanente e, sempre mescolando, formare un impasto morbido e facile da maneggiare. Sarà appiccicoso ma non si dovrebbe attaccare alle dita.
Impastare per 10~20 minuti circa a bassa velocità. L'impasto dovrebbe essere elastico ma sarà comunque leggermente appiccicoso al tatto.
Spostarlo in una ciotola appena unta, capovolgerlo per ungere la parte superiore dell'impasto e coprire con pellicola per alimenti ed un canovaccio pulito. Mettere a lievitare, in un luogo riparato da spifferi, per circa 3 ore, se necessario coprire anche con una copertina di pile, deve raddoppiare.
Trasferirlo sul piano lavoro infarinato leggermente e degassarlo, quindi fare una piega a libro, coprire e lasciare riposare per 5 minuti circa. Dividere l'impasto in 9 pezzi uguali (70 g circa) per formare la treccia. Allungare ciascun pezzo di impasto lunghi circa 20 cm. Per il procedimento della treccia, vedere il post della Cuochina.
Mettere la treccia a quattro capi su una teglia ricoperta da carta forno. Con la mano a taglio, fare un leggero incavo al centro della treccia. Appoggiare sopra la treccia a tre capi, fare un leggero incavo al centro della treccia e per ultimo appoggiare quella a due capi e premere verso il basso delicatamente.
Portare le due estremità dell'ultima treccia sotto la base a destra ed a sinistra della pagnotta.
Seconda lievitazione
Coprire la pagnotta con un canovaccio pulito. Lasciar lievitare in un luogo riparato da spifferi, per 3~4 ore, deve raddoppiare.
Cottura del pane
Preriscaldare il forno a 180°C.
Mentre il forno si preriscalda, spennellare la pagnotta con il mezzo tuorlo d'uovo misto all’acqua.
Diminuire la temperatura a 170°C e cuocere per 35~40 minuti, o fino a quando la pagnotta diventa dorata (attenzione a non farla scurire). Trasferire su una griglia a raffreddare.
Glassa
Con una piccola frusta sbattere insieme lo zucchero a velo, la panna da montare e l'essenza di vaniglia  per ottenere una glassa liscia e che coli.
Distribuire la glassa sulla parte superiore del pane ed a zig zag sui fianchi, mentre è ancora caldo, quindi cospargere la frutta secca tritata.



 

3 commenti:

  1. Cara Nadia, anche questa tua versione è golosissima come tutto quello che ci propone la nostra Cuochina.
    Buone feste a tutti voi, avremo ancora modo di scambiarceli tante volte gli auguri di questo periodo, ma sono cose piacevoli e ben vengano tante e tante volte.
    Un abbraccio

    RispondiElimina
  2. Quanto buona è questa treccia, vero Nadia? A casa mia non è resistita nemmeno fino a completo raffreddamento :-D Baci carissima

    RispondiElimina
  3. Ma è bellissimo! Sei stata bravissima, non avevo dubbi! Prendo un fettino e ti lascio i miei auguri per un Natale splendido in compagnia di chi ami! ^_^ Un bacione!

    RispondiElimina

Possono interessare

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...