venerdì 16 ottobre 2020

Ciabatte per WBD 2020

Il 16 ottobre è l'anniversario della fondazione dell'Organizzazione delle Nazioni Unite per l'alimentazione e l'agricoltura (FAO) e, in questo giorno si celebra la Giornata Mondiale dell'Alimentazione.
Infatti, sin dal 2006 i foodblogger di tutto il mondo esprimono la loro vicinanza alla giornata indetta dalla FAO, con la Giornata Mondiale del Pane, sfornando pane come ringraziamento del pane quotidiano che si riesce a mettere a tavola.

 
Anche quest'anno partecipo alla Giornata Mondiale del Pane "World Bread Day 2020 (qui World Bread Day anni precedenti). Per altre notizie su questo evento, vedere il blog di Zorra in varie lingue e qui in italiano.
Per questa memorabile giornata ho preparato un conosciutissimo pane italiano, le "Ciabatte", un pane semplice, gustoso e molto profumato, adatto per essere farcito con quel che si vuole, sia dolce che salato. Noi le abbiamo divorate con fette di capocollo.

Ingredienti
  • 500 g di farina 0 (13-14% di proteine)
  • 400 g di acqua
  • 100 g di licoli attivo
  • 10 gr di sale 
Procedimento
Mescolare la farina con l'acqua, coprire e tenere in frigo per 2 ore (autolisi). Trasferire nel boccale della planetaria ed aggiungere licoli, far incordare con il gancio K quindi unire il sale sempre mescolando.
Sostituire il gancio K con la spirale e continuare a mescolare fino a quando diventa liscio. Coprire e far riposare per 30 minuti quindi fare delle pieghe in ciotola (video)  e subito dopo, delle pieghe slap and fold (video).
Trasferire l'impasto in un contenitore con le pareti dritte e lasciarlo rilassare, appena parte la lievitazione, metterlo in frigo lasciandolo per 24 ore, deve triplicare.Togliere il contenitore dal frigo e lasciarlo a temperatura ambiente per 1 o 2 ore. 

Travasare l'impasto sul piano lavoro spolverato di semola e allargare l'impasto in maniera uniforme, deve avere i lati lunghi 10 cm circa.
 
Prendere un lato dell'impasto e portarlo al centro, poi fare con il lato opposto la stessa piega. Si avrà una sfoglia a due strati con la cucitura al centro. 
 
Dividere in due per la larghezza e di ogni parte ricavare le ciabatte della grandezza preferita. Metterle su carta forno sempre spolverata di semola.
Coprirle con un canovaccio e far riposare per 30 minuti - un'ora (in inverno anche 3 - 4 ore).
Far riscaldare il forno a 250°C con la leccarda dentro sul ripiano centrale (per chi possiede la pietra refrattaria, usarla invece della leccarda).
Quindi diminuire la temperatura a 230°C, mettere nel forno un pentolino di acqua per creare vapore. Capovolgere sopra la leccarda bollente due o tre ciabatte per volta, con molta attenzione perché c'è il rischio di scottature.
 
Io tolgo la leccarda dal forno per lavorare meglio, taglio la carta forno, ribalto le ciabatte sopra la refrattaria e poi tolgo la carta.
Cuocere a 230°C statico per 15 minuti spruzzando nei primi 5 minuti acqua. Diminuire la temperatura a 200°C e cuocere per altri 15 minuti   

Ricetta di Lara Colletto del gruppo Facebook "pane, dolce e fantasia"





4 commenti:

  1. Mi fanno venire l'acquolina in bocca..adoro questo tipo di pane! Sempre bravissima cara Nadia

    RispondiElimina
  2. La mia Ciabatte non sembra mai così. Ho bisogno di provare presto la tua ricetta. Grazie per la tua partecipazione alla Giornata mondiale del pane!

    RispondiElimina
  3. Ciabatta dall'aspetto fantastico! Devo provare anche la ricetta.

    RispondiElimina
  4. Wow! Look at those alveoli. Beautiful ❤️

    RispondiElimina

Possono interessare

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...