domenica 14 febbraio 2016

Quanti Modi di Fare e Rifare Le Graffe di patate


Sono ben felice anche oggi, 14 febbraio, di partecipare all'iniziativa di Quanti modi di fare e rifare, ospitati da Anisja del blog: La cucina di Anisja   per realizzare: le Graffette di patate.
Ho preferito realizzarle con licoli al posto del lievito di birra. 
Golosissime con questa dose ne escono veramente tante ma non ne è avanzata neanche una. Sono leggere, anche se fritte, buonissime grazie Anisja per la questa splendida ricetta :-))

Ingredienti:

  • 500gr patate crude con la buccia 
  • 500gr farina di forza
  • 200gr farina 0
  • 160gr licoli attivo
  • 100gr burro
  • 100gr zucchero
  • Due uova intere
  • Un bicchierino di rum
  • Buccia grattugiata di arancia 
  • Un litro di olio di semi per friggere 
  • Zucchero a velo e semolato 
Ho fatto bollire le patate e le ho lasciate intiepidire, dopo averle sbucciate le ho passate nello schiaccia patate (le mie patate sono rimaste asciutte non hanno assorbito l'acqua)
Nella planetaria ho messo licoli, lo zucchero, le patate schiacciate, la buccia di arancia, le uova, il rum e la farina, ho lasciato impastare poi ho aggiunto il burro morbido a pezzi. Ho lasciato incordare bene (ci è voluto circa un quarto d'ora). Ho ottenuto un impasto morbido ma non appiccicoso. 
Ho unto di olio una ciotola grande ed ho messo l'impasto, l'ho coperto con la pellicola e dopo tre ore l'ho inserito in una busta di plastica e messo in frigo fino al giorno dopo.
Al mattino ho tolto l'impasto dal frigo e dopo un'oretta a temperatura ambiente ho formato le graffe.
Ho diviso l'impasto in pezzi da 80gr, ho fatto un rotolino (come gli gnocchi) e ho chiuso ad anello.
Ho coperto con la pellicola è ho lasciato al caldo per circa 4 ore. Dopo questo tempo erano belle gonfie, ho portato a temperatura l'olio, le ho fritte e scolate su carta forno.
Non bastasse ad alcune ho messo della crema pasticciera e devo dire che ci stava veramente bene :-)))

           Il 13 marzo saremo in Grecia da Marina 
del blog: Il laboratorio di mm_skg di Marina
 per realizzare
Tsoureki della nonna Andromaca




8 commenti:

  1. Buona domenica carissima Nadia!
    Oggi, San Valentino, tra rose, cioccolatini e dolci parole d'amore.. spiccano nella “blogsfera” anche tante golose, fantastiche graffette di patate, che fanno venire l'acquolina in bocca a molti!!
    Cuochina, Anna e Ornella ti ringraziano di cuore per la meravigliosa versione che hai condiviso nella nostra bellissima, grande cucina aperta!

    Il prossimo appuntamento è per il 13 marzo con un classico dolce pasquale della cucina greca Tsoureki di Pasqua di Marina, non mancare!!

    Un abbraccio
    Cuochina

    RispondiElimina
  2. un'infinita golosità con l'aggiunta della crema pasticcera!! Un abbraccio SILVIA

    RispondiElimina
  3. Bella idea riempire il buco con della buona crema!!! Brava, una ricetta splendida e ben realizzata :)

    RispondiElimina
  4. Ti sono venute benissimo....e l'aggiunta della crema è un colpo da maestra...golosissime !!!!

    RispondiElimina
  5. Favolose con la crema!
    Grazie per la compagnia e per la meravigliosa versione!
    Buona domenica, alla prossima ...

    RispondiElimina
  6. Wow con la crema pasticcera sono davvero irresistibili!!! E con il licoli saranno venute ancora più leggere e digeribili....bellissime!

    RispondiElimina
  7. Wow con la crema pasticcera sono davvero irresistibili!!! E con il licoli saranno venute ancora più leggere e digeribili....bellissime!

    RispondiElimina
  8. ciao Nadia....santo cielo quella crema pasticcera è troppo invitante
    per noi!!!
    Brava Nadia!
    Un bacio dalle 4 apine

    RispondiElimina

Possono interessare

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...