giovedì 24 dicembre 2015

Auguri stellati per un sereno Natale

Eccoci anche oggi tutte insieme noi Amiche dei Quanti modi di fare e rifare per scambiarci gli auguri per le prossime feste con le Stelle di Natale da mangiare, come ci ha chiesto la nostra Cuochina.
Tanti auguri a tutte le Amiche ed anche a chi passa dal mio, un poco trascurato, bloggino -:)
Io ho fatto due Stelle di Natale ed ho usato lo stesso impasto, quello dei Kanelsnurrer, molto adatto per fare anche questo tipo di lievitati.

Ingredienti
300gr di licoli attivo rinfrescato tre volte
420 g di farina di forza
100 g di latte 
80 g di zucchero
80 g di burro
1 uovo grande intero
½ baccello di vaniglia
6 g di sale
Per la crema di burro alla cannella
80-100 g di burro a temperatura ambiente
80-100 di zucchero
cannella in polvere
200g uvetta ammollata 
Miele per lucidare

La sera precedente ho messo nella planetaria licoli, l'uovo, lo zucchero, il latte e la farina ed ho fatto impastare, messo a riposare una mezz'oretta, poi ho unito la vaniglia, il burro morbido poco per volta e il sale, ho lasciato impastare finché non è risultato bello liscio. Ho messo in una ciotola più grande coperto da pellicola e lasciato nel forno spento tutta notte. Al mattino era bello gonfio, ho preparato la crema al burro mischiando bene il burro morbido, la cannella e lo zucchero, ho diviso in tre pezzi l'impasto e li ho tirati con il matterello in cerchi tutti uguali.Ho spalmato metà crema al burro sul primo, ho messo una manciata di uvetta, poi ho messo sopra il secondo è spalmato l'altra metà crema e uvetta, infine ho sovrapposto il terzo strato. Ho tagliato a spicchi con un coltellino molto affilato partendo dal centro e lasciando attaccato l'estremità ho poi arrotolato ogni spicchio tre volte. Ho fatto lievitare ancora per circa 4 ore e ho infornato a 200 gradi per circa 15 minuti. Ho scaldato al microonde un po di miele e con un pennello l'ho lucidata.
Con la pasta avanzata ho fatto questa. Ho tirato la pasta abbastanza sottile ho tagliato tanti cerchietti che ho spalmato con la crema . Ho messo l'uvetta è piegato in 4 ogni cerchietto. Disposto a raggiera con l'apertura verso l'alto . Ho cotto e lucidato allo stesso modo di quella precedente.

     

domenica 13 dicembre 2015

Quanti Modi di Fare e Rifare La torta Vassilopita

Con la ricetta di dicembre la Cuochina ci porta in Grecia, nella splendida cucina di Marina del blog: Il laboratorio di mm_skg, per realizzare la  torta Vassilopita. È un piacere partecipare all'iniziativa di Quanti modi di fare organizzato da  Anna e Ornella
Sono sempre contenta di conoscere ricette e tradizioni nuove da sperimentare, come questa torta molto profumata, deliziosa e semplice da realizzare!!!
Non ho trovato il Mahlab che ho sostituito con due mandorle amare tritate. 
Ho realizzato una torta più piccola e con l'impasto restante ho fatto dei muffin aggiungendo gocce di cioccolato e la mela che era servita per fare l'infuso.
Ottima anche questa variante.

Ingredienti:
  • 650g farina 00
  • 160g burro
  • 200g zucchero
  • 2 uova piccole
  • (30ml) brandy
  • Un cucchiaino di bicarbonato
  • Un cucchiaino di lievito per dolci
  • 2 mandorle amare tritate
  • Un pizzico di sale
  • Il succo di mezzo limone
  • Buccia di una mela non trattata
  • Un cucchiaino di semi di anice 
Per decorare:
  • semi di papavero 
  • mandorle tritate
  • zucchero in granella
La sera prima ho preparato l'infuso facendo bollire in un pentolino, una tazza di acqua, la buccia della mela e i semi di anice. Dopo un po', ho tolto dal fuoco e  lasciato in infusione tutta la notte. Al mattino seguente ho scolato il liquido.
Nella planetaria ho messo la farina, il burro fuso e azionato la macchina per pochi secondi fino a che ho ottenuto un impasto sbriciolato. Ho aggiunto il brandy, al quale avevo stemperato il bicarbonato, i tuorli (tenendo da parte gli albumi) le mandorle amare, il succo di mezzo limone, il sale e circa 200g di infuso, ottenendo così un impasto soffice e morbido.
Ho imburrato e infarinato una teglia piccola e ho versato metà dell'impasto.
Con gli albumi ho spennellato la superficie e cosparso con mandorle tritate, zucchero in granella e semi di papavero.
Ho tagliato la mela in pezzi piccoli e l'ho aggiunta all'altra metà dell'impasto, insieme a gocce di cioccolato. Ho riempito 12 stampini per muffin, spennellato la superficie con l'albume, cosparso di mandorle, granella di zucchero e semi di papavero. Ho infornato tutto insieme a 180 gradi per circa 20 minuti poi ho tolto i muffin e ho proseguito la cottura della torta per altri 10 minuti.
Mentre cuoceva un profumino di anice ha invaso la casa :-))) 
Buonissima GRAZIE Marina di averla condivisa.

Il 10 Gennaio saremo da Paola del blog:Cioccolato amaro 
per realizzare le Chiacchiere




Possono interessare

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...