domenica 8 marzo 2015

Quanti Modi di Fare e Rifare I maritozzi

A marzo l'iniziativa di Quanti modi di fare e rifare ci porta nella cucina di Silvia del blog: acqua e farina-sississima per realizzare i Maritozzi.
Non voglio essere ripetitiva ma la nostra Cuochina ci propone sempre delle splendide ricette che è un vero piacere da realizzare. I maritozzi di Silvia sono davvero buonissimi e sono stata felice di farli e soprattutto gustarli ........
Ho modificato un po' gli ingredienti perché volevo farli con licoli. Per la versione con il lievito di birra, rimando al blog di Silvia.

Ingredienti :

  • 300g farina di forza
  • 120g licoli molto attivo
  • 160g acqua
  • 75g zucchero
  • 70g uva passa
  • 20g pinoli 
  • Cedro candito
  • Aroma di arancia
  • Panna fresca da montare
  • Poco zucchero a velo 
  • Vaniglia
  • Ciliege sciroppate ( home made)
Nella planetaria mettere l'acqua lo zucchero e il licoli, mischiare gli ingredienti poi aggiungere la farina e impastare con il gancio amalgamando bene tutti gli ingredienti. 
Far riposare per trenta minuti (autolisi) riprendere l'impasto, aggiungere il sale e poco alla volta il burro.
Impastare bene, circa 15 minuti, finché l'impasto è ben incordato.
Fare una palla e metterla in una capace ciotola. Coprire bene con la pellicola, riporre al caldo per tre ore poi infilare il tutto in una borsa di plastica e mettere in frigo tutta la notte. Al mattino portare l'impasto a temperatura ambiente, quindi aggiungere l'aroma di arancia, i pinoli, l'uvetta ammollata, il cedro candito e amalgamare il tutto all'impasto, dividerlo in pezzi da 80g e formare delle palline leggermente ovali, appoggiarle su carta forno e fare lievitare finché sono belli gonfi. Accendere il forno a 200 gradi e cuocere per circa 15 minuti o fino a doratura. Montare la panna aggiungendo poco zucchero a velo e la vaniglia, tagliare i maritozzi e farcirli con abbondante panna. 
Ho pensato di decorarli con le ciliege sciroppate fatte da me, e devo dire che ci stanno davvero bene. 
 
 Che dire, spariti subito, grazie Silvia per la bella ricetta :-)))


  Il 12 aprile saremo da Susanna 
 
per preparare: le Lasagne verdi emiliane




Possono interessare

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...