venerdì 30 agosto 2013

Coppiette ferraresi con licoli

Del pane ferrarese ci sono molte ricette, io ho scelto una ricetta di Cookaround. Era realizzata con lievito di birra ed io volevo usare il mio licoli così ho provato l'ottimo sistema di Anna spiegato benissimo qui. 
L'ho voluto provare anch'io perché capita spesso di vedere ricette che mi piacciono ma sono realizzate con lievito di birra, e il sistema di Anna è perfetto per convertire le ricette in licoli. 
Ho tolto dalla ricetta originale tutta l'acqua e la farina che serve per rinfrescare il licoli, poi ho seguito la ricetta aumentando i tempi di lievitazione.
Gli ingredienti qui sotto sono già convertiti.

Ingredienti:

Per la biga
  • 180g licoli attivo
  • 150g acqua
  • 310g farina
  • Un cucchiaino miele
Per l'impasto 
  • 600g farina
  • 160g acqua
  • 100g olio evo
  • 15g sale
Ho cominciato a mezzogiorno con la biga: ho unito al licoli il miele, l'acqua e la farina e impastato bene. Ho lasciato lievitare fino alle 18:00 circa. Alla biga ho aggiunto l'acqua e fatto sciogliere bene, quindi ho unito la farina e fatto impastare fino a che era tutto ben amalgamato.
Ho fatto riposare 30 minuti (autolisi). Poi ho riavviato l'impastatrice e aggiunto poco per volta l'olio, e per ultimo il sale, ho lasciato impastare a lungo. L'impasto e' molto asciutto ma va bene così. Deve risultare un impasto molto liscio e incordato. L'ho trasferito in una ciotola unta di olio e coperto con pellicola.
Ho fatto riposare due ore, infilato in una busta di plastica e messo in frigo per tutta la notte.
Al mattino ho lasciato a temperatura ambiente, formato le coppiette, fatto lievitare per 4 ore circa e fatto cuocere a 200 gradi per 20 minuti circa.
Il risultato mi ha stupito, le estremità sono croccanti mentre il cuore è morbido.
Sono un po' cicciotte ma a noi sono piaciute tanto.
Ecco la biga


Dopo la lievitazione

L'impasto al mattino


Ho diviso in pezzi da 50g e  li ho arrotolati. Come si vede non serve più farina

Li ho tirati con la sfogliatrice a metà spessore


Ho arrotolato le sfoglie

Le ho passate ancora nella sfogliatrice allo stesso spessore e li ho arrotolati facendo scorrere la mano avanti e indietro . Poi li ho uniti e ho fatto un taglio al centro. E lasciato lievitare copete con pellicola


Eccole belle gonfie prima di infornarle

Ecco il cuore morbido!!!!!

sabato 24 agosto 2013

Focaccia pomodori e olive con l'impasto xx di Anna

Questa focaccia  a noi è piaciuta molto e la rifaccio frequentemente anche per la semplicità dell'impasto. L'impasto xx di Anna è fantastico!!!! In questa versione ho messo pomodorini e olive ma l'ho eseguita anche con le cipolle e speck, zucchine e peperoni o........... lascio a voi la fantasia di farla con altri gusti!

Ingredienti:

Per il poolish:
  • 150g di licoluva (o altro licoli)
  • 150g farina di forza 
  • 150g acqua
Per l'impasto :
  • 150g di farina di forza
  • 10g di olio evo
  • 5g sale
  • Pomodorini ciliegino
  • Olive taggiasche
  • Origano

Nel primo pomeriggio ho fatto il poolish con il licoli molto attivo. Ho mischiato bene l'acqua la farina e licoli. Alle sei era più che raddoppiato (con il caldo fa prima) ho aggiunto il sale alla farina, li ho setacciati insieme e aggiunti  al poolish. Ho unito anche l'olio, ho mischiato con una spatola di silicone, ho trasferito sul piano di lavoro leggermente infarinato e ho continuato a impastare aiutandomi con una spatola. All'inizio appiccica ma in poco tempo diventa morbido e compatto. Ho impastato per circa 10 minuti. L'ho trasferito in una ciotola unta di olio e l'ho lasciato riposare per due ore. Poi l'ho messo in una busta di plastica e trasferito in frigo per tutta la notte. Al mattino ho messo fuori l'impasto e lasciato a temperatura ambiante per un'ora, poi ho fatto una piega a tre e l'ho messo in una teglia unta di olio, ho tirato con le dita la pasta coprendo tutta la teglia. Ho coperto con la pellicola e fatto lievitare quattro ore. Ho tagliato a metà i pomodorini e li ho messi sopra alternandoli con le olive, ho versato un filo di olio e csparso con origano, infornato a 180 gradi per circa  20 minuti.
Buon appetito!!!


domenica 18 agosto 2013

Salsa di pomodori a modo mio

Quest'anno è la prima raccolta di pomodori, non li ho pesati però credo che siano stati più di 20 kg. Ho piantato meno piante perché l'anno scorso non ero più riuscita a gestirle per mancanza di tempo così tanti pomodori erano andati in malora, che peccato! Ne avevo anche regalati a chi me li chiedeva e preparato cento vasi di salsa, finita a maggio!
Per la salsa ormai sono anni che la faccio con questo sistema veloce e semplice e a noi piace così .

Ingredienti:
Pomodori
Sale qb
Zucchero qb


Ho lavato i pomodori, li ho tagliati a pezzettoni e ho riempito le pentole fino all'orlo. Ho coperto e ho fatto "fare l'acqua": circa dieci minuti.


Quando si sono presentano così .......


Li ho passati in questo aggeggio, che devo dire è comodissimo come si vede separa le impurità, i semi e le bucce, resta solo la polpa e l'acqua di vegetazione (io non la tolgo ma la faccio evaporare con la bollitura). Nel piatto si vedono gli scarti che si devono ripassare due o tre volte fino a quando resta solo la parte solida.


                                                  Così 

Ho rimesso la salsa nelle pentole e ho aggiunto ad ogni padella un cucchiaio di sale e un cucchiaio di zucchero. Ho fatto bollire per circa un'oretta. La salsa produce schiuma ma poi continuando la cottura va via, non schiumo ma lascio che si asciughi da sola.


Ecco come si presenta la salsa pronta. Io la lascio liquida e non aggiungo aromi perché la preferisco neutra così è adatta ad ogni preparazione.


In precedenza ho fatto bollire i vasi per 20 minuti per sterilizzarli e ho invasato appena tolta dal fuoco . Ho chiuso e capovolto tutti i vasi e al mattino li ho riposti in dispensa. 
Questa semplice salsa è buonissima e quando finisce facciamo fatica ad abituarci a quella comperata. Sicuramente questa è biologica e adatta ad ogni preparazione.

giovedì 15 agosto 2013

Gelato alla menta





Per ferragosto ho pensato di pubblicare questa ricetta fresca fresca. In primavera ho messo a dimora nell'orto una piantina di menta che è diventata un boschetto, ha un profumo intenso e il gelato ha acquistato tutto l'aroma della menta e anche il colore.

Ingredienti:
  • 150g di latte 
  • 200g di zucchero 
  • 500g di panna fresca da montare 
  • 2g di neutro per gelati (facoltativo) 
  • 60g di foglie di menta
Mettere tutti gli ingredienti nel frullatore e frullare bene.
Versare in un contenitore con il coperchio e riporre in frigo fino al giorno dopo.
Colare con un colino a maglie non troppo fitte in modo che qualche pezzetto di foglie passi ma il più resti nel colino. Mettere nella gelatiera e dopo 20 minuti è pronto. Squisito!!!!!
Non ho aggiunto nessun aroma ne colorante eppure è molto aromatico e anche il colore è stato una bella sorpresa!!!!!!!!





venerdì 2 agosto 2013

Torta tartufina

Per questa favolosa torta mi sono ispirata in parte al mensile "Più dolci" ma solo per la crema poi ho fatto di testa mia e devo dire che il risultato mi è piaciuto molto.

Ingredienti:

Per la crema:

  • 150g latte
  • 150g panna 
  • 500g cioccolato fondente tritato
  • 240g burro morbido
  • 400g panna montata 
  • 50g zucchero a velo

Per il pan di spagna:

  • 270g albume scaldato a 40 gradi
  • 180g tuorli
  • 250g zucchero
  • 250g farina+lievito

Per la decorazione:

  • un cestino di fragole
  • scaglie di cioccolato
  • una foglia d'oro alimentare 
  • caffè amaro per bagnare il pan di spagna
Questo non è il solito pan di spagna ma io lo preferisco perché più veloce e si adatta a tante ricette, per questo ne ho sempre uno in frizeer come base. 
Montare l'albume con lo zucchero finche non si ottiene una massa soda e compatta, unire i tuorli appena mescolati, non montati, e in due o tre volte la farina. Non mescolare piu del dovuto appena il neccessario per amalgamare gli ingredienti, il risultato è un impasto compatto. 
Imburrare e infarinare uno stampo, il mio è rettangolare poi l'ho taglio a fette della misura della tortiera, cuocere a180 per circa 40 minuti.
Per la crema: far bollire il latte con la panna, versare sopra il cioccolato tritato e far sciogliere bene. Quando si sarà raffreddato un po', unire il burro e lo zucchero a velo, montare con le fruste, quindi unire la panna montata.
Foderare con pellicola per alimenti una teglia (servira per estrarla con facilità), tagliare il pan di spagna esattamente delle dimensioni della teglia e bagnare con il caffè. Spalmare uno strato abbondante di crema, alternare uno strato di pan di spagna imbevuto al caffè a uno di crema fino a esaurimento.
Mettere in frigo per circa 3-4 ore, togliere dalla teglia e decorare con fragole, scaglie di cioccolato e pezzi di foglia d'oro.
 Anche se è al cioccolato si mangia volentieri perche è fresca !!!!













 La crema è avanzata e ho fatto dei bichierini
anche quelli spazzolati !!!!!!












Evviva vado al mare domaniiiiii!!! Devo solo chiudere le valige e si parte per le meritate vacanze, arrivederci a dopo ferragosto !!!!!!!!!





giovedì 1 agosto 2013

Uccellini in casa



Tutti gli anni quando fa caldo entrano in casa gli uccellini , sono passeri o pettirossi. Nei dintorni c'è ne sono tanti e alle 5  cominciano a dare la sveglia e fanno un bel concerto con le finestre aperte regolarmente mi svegliano.
Entrano in casa per mangiare dalla ciotola di Luna ( il mio cagnolino ) e scelgono il riso soffiato che c'è nelle sue crocchette. Fanno anche il bagnetto con l'acqua . Alcune volte fanno anche un bel disastro buttando fuori dalla ciotola quello che non è di loro gradimento, per non parlare dei ricordini che lasciano. Portano anche i loro pulcini che  ancora non sanno volare bene.
Ormai sono i miei uccellini domestici e io sto sul divano volentieri a guardarli . Scusate per le foto non troppo belle ma sono rubate  devo fare pianissimo altrimenti volano via.




Oggi c'è ne sono due uno nella ciotola e l'altro zompetta felice per tutta la cucina incurante che a pochi passi ci sono io è mio marito che li guardano. Alcune volte ne arrivano anche quattro o cinque.
Al mattino quando ritardo ad aprire la porta bussano con il becco sono perfino sfacciati vero?

Possono interessare

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...